Cantine-Aperte

VALDO, PROTAGONISTA DI CANTINE APERTE CON IL PROGRAMMA ‘INNOVARE COLTIVANDO LA TRADIZIONE’, INVITA A SCOPRIRE L’ECCELLENZA DEI SUOI SPUMANTI E LA SUA PARTICOLARE STORIA DI SUCCESSO

Valdobbiadene, 26 Maggio 2019
Valdo Spumanti apre le porte delle sue cantine in occasione di Cantine Aperte, l’appuntamento organizzato dal Movimento Turismo del Vino che si terrà l’ultimo weekend di Maggio nelle terre vinicole di tutta Italia.
Domenica 26 Maggio, l’azienda leader nella produzione del Prosecco d’eccellenza, il Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, permetterà ai Valdo For Life Lovers e a tutti gli appassionati di assaggiare una selezione delle migliori etichette Valdo in abbinamento a formaggi, salumi e sapori tipici del territorio.
Ci sarà inoltre la possibilità di entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento, dialogando con gli esperti enologi dell’azienda vinicola, che da sempre lavorano sapientemente, con assoluta dedizione e rispetto, le preziose uve che offre una delle culle vinicole più prestigiose d’Italia. Quasi un secolo di qualità eccelsa, passione, “saper fare” enologico e innovazione nel rispetto della tradizione hanno portato Valdo
a realizzare una vasta gamma di prodotti sempre nuovi capaci di interpretare i trend di consumo, adatti per ogni occasione, per ogni palato e per ogni canale distributivo.
Questa giornata speciale di Cantine Aperte permetterà di conoscere da vicino l’azienda e la sua storia con una tradizione di oltre 90 anni e uno sguardo attento all’innovazione.
Valdo infatti è stata la prima azienda a vinificare l’uva glera con metodo classico, il metodo champenoise dello champagne, e ha fondato la prima scuola di enologia italiana e la sua biblioteca della glera che rappresenta un patrimonio di grande valore per il territorio. Da non dimenticare inoltre che Valdo è l’azienda più storica nella produzione di Cartizze, un gioiello enologico unico, e ancora oggi ne detiene la più ampia produzione.
Valdo Rive di Barbozza 2017 è un Brut Nature frutto di una vendemmia realizzata esclusivamente a mano, il frutto di una piccola produzione proveniente dalla località Cima dove si realizza, grazie alla particolare pendenza del territorio, la migliore maturazione delle uve. Occorrono dalle 500 alle 600 ore di lavoro per ettaro per coltivare queste particolari pendici delle colline di Valdobbiadene.

Valdo Cantine Aperte 01